Luke Evans intervistato da Cinematrix – Ungheria

photo by Huszti István – wrote by Klag David

Il sito ungherese Cinematrix ha pubblicato un’intervista a Luke Evans. Rispondendo alle domande di Klag David, l’attore gallese parla dei ruoli scelti nella sua carriera, del suo approccio sui set e dei progetti recenti.  Buona lettura!

Circa l’alternare ruoli in enormi blockbuster e in film piccoli e indipendenti, come “Professor Marston e Wonder Woman” o “High-Rise”

“È una grande sfida. Se reciti in un film che è un successo finanziario, puoi sempre ottenere ruoli. In altri generi, in altre storie, ma il ruolo sarà sempre lo stesso. Se un attore non vuole questo, allora deve leggere molto. Sto leggendo un sacco di sceneggiature, cercando ruoli interessanti. Far parte di un blockbuster è una grande esperienza, si entra in una macchina, gli studios se ne preoccupano e così via. Ma per i film indipendenti, la parte creativa di una persona è molto più importante. Inoltre, i film indipendenti raccontano per lo più storie che un film degli studios non racconta mai. Se scegli di recitare solo nei grandi film, ti mancheranno queste cose. Inoltre, questi filmati vengono girati rapidamente, non ci vogliono giorni per impostare una scena, il ritmo è veloce. Mi piace essere così diverso nella mia carriera. Mi piace intrattenere le persone. Non voglio che si stanchino. Spero che godano di questi film tanto quanto mi diverte averli girati”.

E per tale motivo dopo “La Bella e La Bestia”:

“…Ho girato “la ragazza del treno” subito dopo. Un film diverso. È stata una decisione deliberata di fare un thriller contemporaneo e oscuro in quel momento. Volevo qualcosa di antagonista al ruolo interpretato ne “La bella e la bestia”.

Parlando ancora del film Disney, che è diventato uno dei film di maggior guadagno del mondo:

“…Un tempo gli adulti mi fermavano per strada, ora i bambini mi fermano e iniziano a parlare di Gaston”.

Sul passaggio dal teatro al cinema dice:

“È stato un grande salto. Ed è stato molto veloce. Durante il primo anno nel cinema ho girato cinque film: “Scontro tra Titani”, “Robin Hood”, “Tamara Drew”, “Sex & Drugs & Rock & Roll” e “Blitz”. È vero, erano piccoli ruoli. Ma non avevo alcuna esperienza. Non avevo le tempistiche delle persone sul set. Quindi ho dovuto guardare e imparare. Ero nuovo. E se sei un bambino, guardi un sacco di cose. E l’ho fatto anche in seguito, guardando e imparando. Impara gli errori e impara a non farli di nuovo. E guardo gli attori con cui lavoro. Ogni scena è un workshop, c’è sempre qualcosa da imparare da ognuno”. 

Riguardo l’Ungheria, l’aver girato due volte nel paese, a distanza di poco tempo:

“Nel 2017 ho trascorso sette mesi qui. Dakota Fanning, Daniel Brühl ed io, siamo stati molto tristi quando siamo dovuti andar via perché ci siamo davvero sentiti a casa qui. La maggior parte delle volte, questo non è accade su un set. Ho trovato molti amici ungheresi, sono stato al lago Balaton, al Sziget Festival, in barca sul Danubio, tutto molto bello. Meraviglioso”.

Sui lavori recenti:

“Recentemente ho completato un film in Mississippi, con Octavia Spencer, Juliette Lewis e il premio Oscar Allison Janney. È un thriller, Octavia è la protagonista, in un ruolo completamente diverso da quelli soliti. In effetti, tutti recitano un po’ ruoli diversi dal solito”.

E poi rivela che nel film “Ma” sarà … “solo un papà”.

Fonte

Sempre dai media ungheresi ecco due servizi-video dedicati a Luke >QUI< e >QUI<

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...