Luke Evans intervistato dalla CBS

aca7f04c00ef5f2e204d6e39e95e51a880127ee6104490cb3883ac2502fbbcf3Diamo il benvenuto a Giulia! Si è offerta di aiutarci con le traduzioni, così da tenervi aggiornati il più possibile!

A nome suo vi lasciamo l’intervista tradotta, rilasciata alla CBS, in cui sostanzialmente Luke Evans dice di volere “più musical e meno super eroi.”

Vi ricordiamo che chi volesse contribuire alla vita del blog può scriverci un messaggio privato qui o scriverci per posta a  luke.evans.addicted@gmail.com.  Buona Lettura! ^_^

L’attore inglese Luke Evans interpreta il ruolo di uno dei molti sospettati nel caso della scomparsa di una babysitter nel nuovo thriller “La ragazza del treno”, basato sul romanzo best selling di Paula Hawkins, accanto a Emily Blunt e Justin Theroux. Per Evans il ruolo è stato l’occasione di recitare nel presente e non dover impugnare una spada o un arco o una freccia.
Ma a CBS News, Evans ha detto che ciò che più lo emoziona è il suo prossimo film – la versione live action de “La Bella e la Bestia” – e la gente finalmente si renderà conto che sa cantare.

Sei un amante di questo genere di libri?
LE: Si, mi piace un buon thriller, sebbene non ne legga più molti, a meno che non siano nei copioni – leggo molti copioni, mini-storie da 120 pagine, mi piace chiamarle cosi. Alcune sono migliori di altre, comunque si, mi piace leggere un buon thriller, anche se non ne leggo molti. Di solito sono piuttosto impegnato a imparare battute o leggere un copione e decidere se lo voglio fare o meno. E leggo molto, quindi non penso di essere stupido o qualcosa di simile. O ignorante.
Non stavo dicendo questo.
LE: Certo che no, ma è in pratica quello che faccio. Trovare il tempo per farlo, in vacanza ho tempo per leggere. Mi piace il fantasy, mi piacciono le commedie e le storie basate sull’osservazione, storie che riguardano la realtà, storie di vita. Amo le biografie.

Quando lo hai letto per la prima volta, a che punto tutto ti è apparso più chiaro?
LE: Mi ci è voluto un po’, in verità. Quando? C’è stato un momento, non ricordo esattamente quando, ma sono andato parecchio avanti prima di capire ( chi fosse ). E’ l’aspetto bello del film, è come se ti spingesse verso una direzione, poi ti riporta indietro e poi di nuovo in un’altra, dipende da quante informazioni e conoscenza hai del personaggio a quel punto del film.

Questo film analizza come si arrivi a costruire idee su persone che non necessariamente conosciamo. La gente spesso lo fa, soprattutto con le celebrità, come “Oh io conosco totalmente quella persona”
LE: Si, “ la odio!”. L’hai mai incontrata? La gente fa presto a fare supposizioni in merito.
Hai mai incontrato persone – nel tuo lavoro o fuori in pubblico – che avevano già un’idea chiara di chi tu fossi?
LE: Oh dio si, sempre. La maggior parte delle volte si sbagliano. A volte ci combatto con questo perché tu non mi conosci, non devi far finta che sia tuo amico. Io non conosco te, tu non sai niente di me. Se ti chiedessi qual è il mio secondo nome non lo sapresti.

Infatti non conosco il tuo secondo nome.
LE: Bene, non è granchè. E’ strano che la gente si comporti così, ma credo che permettere alle persone di creare una propria idea di chi tu sia faccia parte di questo mondo in cui viviamo e dell’industria di cui io faccio parte.

Il prossimo anno ti vedremo ne “La Bella e la Bestia” dove reciterai Gaston. Quanto è stata dura prepararsi al meglio per quella parte?
LE: E’ stato incredibile, direi una responsabilità. Molta preparazione. Ho provato per diverse settimane perché è molto coreografato ed è servito tempo per entrare nel personaggio. Voglio dire, i miei capelli sono più lunghi di quelli di Emma Watson. E anche perché sono un cantante, finalmente ho cantato per il grande schermo in un ruolo così eccezionale. Sarà tutto fantastico.

Senti spesso dire dalle persone “ Oh, non sapevo sapessi cantare”?
LE: Si si. Sempre meno però perché in ogni intervista sembra che io canti. Ma si, la gente lo chiede.

Oltre “La Bella e la Bestia”, ci sono altri musical in cui vorresti recitare?
LE: Non ho pensato a questo. Ne vorrei fare un altro, mi diverto. Davvero, mi diverte. Ma non capita ogni volta, e deve arrivare quello giusto. Gaston era certamente fatto per me, quindi mi sono preparato. Comunque si, mi piacerebbe farne un altro, non direi no.

Pare che le case cinematografiche siano più interessate a fare musical in questi tempi.
LE: Hugh Jackman sta girando “The Greatest Showman on Earth” , giusto? C’è molta carne al fuoco. Emily sta facendo “Mary Poppins”. E’ come tornare all’età d’oro del cinema, vero? Tutti questi grandi musical della MGM e grandi set –“Calamity Jane”, tutti questi grandi, vecchi spettacoli. Non c’è motivo per cui non possano ritornare, perché è un bel modo per raccontare una storia.

Sembra che una volta negli anni 80 i musical fossero confinati a Broadway, eccetto in rare occasioni.
LE: Si è vero. Poi siamo passati a un intero genere fantasy per così dannatamente a lungo, giusto? Nel senso che, tutto ciò che mi è stato proposto parlava di spade e sandali, e pensavo “ Adesso basta, per favore. Non voglio usare più una spada, datemi una f…..a pistola.” E poi arrivò Fast and Furious e pensai “finalmente, grazie.” Ma si, credo che l’industria vada dietro alle mode. È come un trend su cui investire fino a che non si passa a qualcos’altro. Credo che il franchise spesso rappresenti una moda per un certo periodo, quindi una volta superato, i supereroi saranno finiti.

C’è la sensazione che avremo sempre supereroi nei film fino a quando la gente non smette di andarli a vedere.
LE: Si ma non mi pare che questo accadrà a breve. Piace, dà una sensazione di evasione. È una completa evasione per due ore e mezzo o quant’altro. E piace.

Ma ci sono altri tipi di evasione che potremmo guardare.
LE: I musical. Quello sarebbe divertimento.

[Tradotto da Giulia per LukeEvansAddicted-Italia. Se utilizzate parte o l’intera traduzione, citate. Grazie]

Fonte 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...