Luke Evans alla HobbitCon [Panels – Foto – Video]

11127806_923539521030978_7287517472676759838_o – EDIT Molte foto sono state rimosse su richiesta del fotografo! – Tra il 4 e il 6 aprile Luke ha preso parte alla convention tedesca di Bonn dedicata a Lo Hobbit.

Leggendo i racconti in giro per il web si percepisce lo stupore della gente nel constatare che fosse la sua prima partecipazione, dato quanto fosse “coinvolto, sopraffatto ed interessato a ciò che era in programma e al dialogo con i fan presenti”.

Per sua ammissione pare che questa esperienza lo abbia “scosso nell’anima”. Grazie al sito tedesco MyFanBase possiamo ripercorrere gli eventi.

Durante il primo panel ha detto di aver atteso che i film fossero usciti prima di poter partecipare ad una con, per poter rispondere a tutte le domande dei fan, ma che gli erano state dette buone cose su quell’esperienza dai suoi colleghi e che aveva già deciso di prenderne parte.

Foto via MyFanBase & RingCon & FenCon Geeks

Ha risposto a varie domande e parlato della visita dei suoi genitori sul set in Nuova Zelanda, sembra che il padre possa far capolino anche negli extra del film. Bisognerà prestare attenzione alla scena in cui Bard cerca di fermare i nani dal loro intento e la folla è alle sue spalle. Il signor Evans dovrebbe esser vicino a Peter Jackson avvolto in una coperta rossa.

Del suo lavoro di attore ha detto che teme di svegliarsi un giorno e scoprire che è stato tutto un sogno e che di ogni suo ruolo conserva qualcosa. Di Dracula Untold è orgoglioso non solo per aver avuto un primo ruolo da protagonista ma anche per ciò che questo ruolo iconico rappresenta e per i grandi predecessori che ha avuto.

Sulla somiglianza con Orlando Bloom ha dichiarato che è una domanda che non tarda mai ad arrivare e che non gli dà fastidio. Ha raccontato che durante le riprese de “I Tre Moschettieri” arrivando sul set, un giorno, la folla ha iniziato a urlare il nome di Orlando  e lui non si è preoccupato di chiarire l’equivoco: “Volevano Orlando, gli ho dato Orlando”. (ndt ahhahahhaha ditemi voi se non è uno spasso XD)

Ha parlato delle scene di Bard con i suoi figli, in particolare di quella 86675in cui Kili resta nella sua casa debilitato dal veleno ed ha affascinato la sala.

A chiusura del primo panel gli è stato chiesto di cantare e lui non ha rifiutato, quindi armato della sola sua voce ha intonato “The First Time Ever I Saw Your Face” ed ovviamente li ha stregati! 🙂

Al secondo panel, Luke ha raccontato del suo provino per Lo Hobbit, dell’attesa silenziosa per un anno, dell’aver dovuto rifiutare l’appuntamento per un provino dal vivo e della sorpresa nel leggere lo script e scoprire che non solo aveva più di una scena ma che il personaggio era stato sviluppato in quel modo, lettura che non è avvenuta prima che arrivasse in Nuova Zelanda.

Ha detto che Dale sarà per sempre, un po’, casa sua e che è orgoglioso di aver potuto portare in un film di tale importanza l’accento gallese, che di conseguenza è stato dovuto usare anche dagli attori che interpretavano i suoi figli e concittadini, e quindi la presenza di altri gallesi.

Ha aggiunto che la scena in cui parla con Thorin, rifuggiato nella montagna, attraverso il muro lo ha particolarmente impressionato, che in principio la scena non c’era ma è felice che sia stata aggiunta. Ha poi parlato della pratica del tiro con l’arco e della prima scena in cui lo usa recitando con Aiden Turner e Dean O’Gorman.

Gli è stato chiesto perché nella scena culmine Bard usasse suo figlio come arco e lui ha risposto che Bard era certo che sarebbero morti entrambi e non avrebbe mai mandato suo figlio a morire da solo. Ha preferito vivere con lui quel momento visto che Bain era così orgoglioso di suo padre.

Circa la scena in cui tutti i nani arrivano in casa sua ha detto “è stato alienante” in quanto dopo aver ricostruito la scena al mattino si sono divisi sui due set, i nani in quello dove la casa era costruita più grande in modo tale da farli apparire nani; e lui da solo in quella a dimensione normale dove doveva recitare circondato da paletti e palline verdi ascoltando gli altri tramite auricolare. Ma è rimasto sorpreso da quanto potente e buona sia la scena realizzata nella post produzione.

Si è passati a parlare poi di Gaston, dopo aver recitato ruoli in film con creature iconiche ora è arrivato per lui il tempo di interpretare qualcuno che non abbia nulla di sovrannaturale, che finalmente gli permetta di unire canto e recitazione anche avanti alla camera da presa e a cui molti legano la loro infanzia.

Ha cantato ancora, “I see fire” di Ed Sheeran. E non solo!

Ha parlato di Paul Walker e del sogno di avere una fattoria con una mucca, una capra e un cavallo.

Luke era presente agli eventi serali della con , anche se protetto da due delle 8 guardie del corpo a disposizione, non era del tutto impossibile rapportarsi a lui. Era incuriosito dalla facilità con cui John Bell ballava circondato dai fan.

Ha ricevuto e apprezzato i doni dei fan, molti disegni che lo ritraevano e per i quali ha ringraziato su twitter personalmente.

Al momento dei saluti, sembra che gli applausi per lui siano stati scroscianti e che abbia ribadito di aver atteso a lungo prima di accettare una partecipazione alla con ma di essere stato davvero felice di averlo fatto; non aveva mai avuto così spesso la pelle d’oca come in quel fine settimana.

Durante la con, Luke ha rilasciato delle interviste, una sarà pubblicata il 22 aprile da FedCon Geeks,.

11150214_1134543023237995_3431308998107541900_n

E se tutto ciò non vi è bastato altre foto sono sul nostro Instagram >Qui<  e nell’album della nostra pagina facebook >Qui<.

Fonte Panel 1,2

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...