Luke Evans: il Dracula reale era più eroico che horror!

Luke_Evans__why_the_real_life_Dracula_was_more_hero_than_horrorDurante la promozione del Dvd e del BluRay di Dracula Untold, Luke è volato in Romania ed ha rilasciato un bel po’ di interviste. Oggi vi proponiamo la sua chiacchierata con RadioTimes! Buona lettura:

“C’è di più in quest’uomo che solo l’Impalatore,” dice la star di Dracula Untold.

Eventi reali e fantasy vanno a braccetto in Dracula Untold, in cui il realmente esistito comandante del quindicesimo secolo, Vlad III principe di Valacchia – meglio conosciuto come Vlad l’Impalatore – si mescola con il personaggio inventato da Bram Stoker.

Radio Times è andata in Transylvania (e dove se no?) per incontrare il suo protagonista e parlare di combattimenti con la spada e idee per un sequel.

RT: Vlad è rappresentato in una luce positiva in Dracula Untold, nonostante faccia un sacco di cose barbare…

LE: È interessante, perché se non avessi interpretato questo ruolo probabilmente avrei conosciuto solamente la parte crudele della sua eredità. Ma quando ho fatto delle ricerche, ho realizzato che era stimato dal suo popolo e rispettato dai suoi nemici. Lo consideravano un brillante comandante militare e fece un ottimo lavoro per proteggere il suo regno. Certo, ha compiuto alcune azioni terribili ma stiamo parlando del 1400 nell’Europa orientale; non era l’unico a compiere azioni barbariche in quel tempo. C’era innanzitutto l’impero Turco. E molte cose scritte in proposito sono contraddittorie, perché parliamo di molto tempo fa e i libri di storia sono stati riscritti. Esistono molte storie riguardo le impalature, dove i numeri vanno da 25000 a solo 2000.

68791

Ma per me, come attore che sta girando un film su una persona reale che si trasforma in un personaggio inventato, si trattava di cercare di creare una storia umana in cui la gente si può immedesimare, e vedere un uomo che combatte per il bene, facendo quello che crede sia giusto, scegliendo però di usare il potere delle tenebre per ottenerlo.

Hai parlato con qualche giornalista turco di questo? Perché i Turchi sono molto più terrificanti dei vampiri nel film. Hanno magari una diversa visione della cosa laggiù?

Non saprei come sia andato il film in Turchia (ride). Non sarei sorpreso che non sia nemmeno uscito.

Il film è stato girato a Belfast e nelle zone circostanti, ma hai avuto l’occasione di venire in Romania prima di iniziare le riprese per comprendere meglio l’ambiente?

No. Stavo facendo delle riprese per lo Hobbit in Nuova Zelanda. Ci sono stato per sei settimane, e poi sono stato impegnato ad allenarmi per la coreografia delle azioni di combattimento di Dracula Untold, che erano colossali. Mi sarebbe piaciuto trovare del tempo in qualche modo, per venire  (prima) qui a Bucharest, Targoviste e al castello di Bran, e in tutti i luoghi presenti nel film.

Che tipo di coreografia con la spada hai imparato e chi ti ha insegnato?

Buster Reeves era il coreografo dei combattimenti e coordinatore degli stunt, abbiamo utilizzato alcuni allenamenti turchi che Vlad deve aver imparato da giovane, perché fu educato dai turchi e gli fu insegnato come usare le loro armi. Presentiamo un uomo che sa davvero come combattere, con ogni arma; è abile ed è in forma e ha le cicatrici che lo provano. Era un guerriero, ha combattuto e riconquistato il suo trono, proteggendo il suo popolo. Era in mezzo ai suoi uomini a combattere, non nel suo castello con il ponte levatoio alzato. Ed è per questo motivo che probabilmente è così riverito. C’è di più in quest’uomo che solo l’Impalatore.

Ho trovato il costume davvero incredibile…

68793

La costumista Ngila Dixon è una leggenda. Se dai un’occhiata al suo curriculum, ha lavorato in alcuni dei più grandi film degli ultimi 20 anni. Ha lavorato nel Signore degli Anelli, per cui mi sono avvicinato a lei anche grazie alla mia connessione con la Terra di Mezzo. E i dettagli che ha messo nell’armatura sono incredibili. Me ne hanno fatta una in Nuova Zelanda in un materiale poliuretanico, come una sorta di gomma dura, così da essere leggermente flessibile. Poi me ne hanno fatta una in pelle, che indosso all’inizio del film, quando entro nella caverna per incontrare Charles Dance. I costruttori hanno usato tecniche diffuse da centinaia d’anni.

Cosa ne è stato dei costumi? Sei riuscito a tenere qualcosa?

No. So che uno dei costumi è in  mostra in una teca di vetro alla Universal Pictures. Ho la mia spada comunque, con decorato  un drago in ottone la cui coda si attorciglia intorno all’elsa. Ha dei rubini come occhi; è davvero una bellissima arma. Anche il fodero e la cintura della spada sono di ottima fattura, e mi sono stati donati come regalo.

Parlando con i locali, sembra che nessuno in Romania abbia letto il romanzo di Bram Stoker. Eri un fan del libro o del genere prima di avere questa parte?

Non posso dire che fossi un grandissimo fan del genere. Ho visto i film su Dracula e ce ne sono alcuni che ho davvero amato: l’interpretazione di Gary Oldman nel Dracula di Francis Ford Coppola è iconica. L’uso della tecnologia di Coppola era così avanti coi tempi e l’ho trovato fantastico. Ma non ho dovuto leggere il libro per questo film perché siamo tornati indietro agli eventi reali e ci siamo basati sull’uomo, piuttosto che sul vampiro, di cui è stato scritto circa 400 anni dopo.

Nel film, come pensi che Vlad sia stato in grado di mantenere la propria umanità dopo essersi trasformato in vampiro, mentre tutti gli altri vampiri diventano queste specie di bestie spietate?

Bisogna ricordare che, il Dracula che conosciamo del periodo diBram Stoker, è vampiro da centinaia d’anni, per cui la sua68798 assuefazione è diventata più forte. Ma nel momento in cui incontriamo Vlad è quando ha appena bevuto il sangue, è probabilmente ancora umano all’80%. Per questo sta ancora lottando per rimanere umano finchè riesce – ed è un essere umano estremamente forte. Era un guerriero e un comandante di strategia militare, non solo un vecchio tizio che beve il sangue del maestro vampiro.

E probabilmente anche lui fa parte del piano generale del Master Vampire Charles Dance?

Chi lo sa, potrebbe anche essere. O forse è vero il contrario, è Vlad che sta giocando con lui?

Quindi forse lo scopriremo nel sequel?

Potrebbe anche essere.

Grazie a Claudia per averla tradotta! ^_^

Se volete pubblicare questa intervista tradotta sul vostro sito, blog, pagina Facebook & quanto di simile, vi chiediamo gentilmente di citarci. Grazie 🙂

Fonte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...