Luke per Cinema Magazine

Vi proponiamo le risposte di Luke dall’intervista di Cinema Magazine al cast de “Lo Hobbit”

Che cosa hai fatto la prima volta che sei venuto sul set di “The Hobbit”?
Luke: Peter Jackson mi ha fatto fare un giro e mi ha detto come stavano le cose. E poi abbiamo iniziato a lavorare, prove di trucco e la prova costume.

Il libro di Tolkien descrive il Bard solo in termini generali. Come si sviluppa  questo personaggio?
L:  Ci sono un po’ di indizi nella fonte primaria (il libro), anche se sono molto ben nascosti. Ad esempio, lui è un erede di Lord Girion, che scagliò un paio di frecce verso il drago (Smaug) nella lotta per Dale e che fuggì con la sua famiglia ad Esgarot dopo la distruzione della città. Sulla base di queste informazioni, abbiamo creato il personaggio con Peter Jackson.

Come hai ottenuto il ruolo?
L: Circa quattro anni fa ho registrato un video-casting.  Allora il regista era Guillermo del Toro. Per lungo tempo non ho saputo nulla e improvvisamente Peter Jackson mi ha contattato e chiesto se potevo venire a Wellington. A causa degli impegni, non ho potuto, ma ha fatto un’altra registrazione a Londra e l’ ho mandata. Ovviamente, gli è piaciuta.

Ed ora hai un modellino (del personaggio)

L: … e  un LEGO, sì.  Abbastanza cool, no?
E sei sul grande schermo da circa cinque anni.
L: Giusto. Non ho mai pensato al mio futuro nel cinemaEro felice come attore di teatro. Quando avevo 28 anni, un direttore del casting mi vide in scena al Warehouse Domnar  di Londra a Covent Garden e mi ha scoperto. E poi è successo tutto molto in fretta.
Ti abbiamo visto nel ruolo di Apollo in “Scontro tra Titani” e Zeus e “Immortals” negli anni passati e nel 2014 ti vedremo in “Dracula Untold” e “Il Corvo”. Grandi film.
L: Giusto. Grandi responsabilità, ma anche grandi opportunità.
Puoi dirci qualcosa del remake de “Il Corvo”?
L: Certo. In realtà, questo non è un remake, ci concentriamo sul fumetto originale di James O `Barra. Ad esempio, Eric Dreven non è un musicista rock. All’inizio James era molto scettico su quello che stavamo facendo, perché assisteva a cambiamenti della sua storia. Ma dopo diversi incontri con me e il regista F. Javier Gutiérrez, si è convinto.
E  “Dracula Untold”?
L: Fondamentalmente  non è solo una storia di vampiri ma è soprattutto la storia di Vlad Tepes, l’Impalatore. Si tratta di un personaggio storico che ha ispirato Bram Stoker nella scrittura del suo romanzo. Potremmo dire che questo è un film su un uomo che è diventato una leggenda. Ma non preoccupatevi, ci saranno le zanne.
Come ti rapporti con la tua popolarità?
L: Non è male. Per  strada hanno cominciato a riconoscermi negli ultimi 10 mesi. “Fast and Furious 6” ne ha fondamentalmente il merito. È strano e allo stesso tempo mi  rende orgoglioso che le persone ora siano interessate alla mia città natale, Aberbargoed. Come risultato, adesso in Europa non siamo conosciuti solo per le miniere di carbone. (Ride)
Se vi va di leggere l’intera intervista fate un salto sul sito thorin oakenshield.net
Se volete pubblicare questa nostra intervista tradotta sul vostro sito, blog, pagina Facebook & quanto di simile, vi chiediamo gentilmente di citarci. Grazie 🙂
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...