Luke per Empire

Buona domenica a tutti, che ne dite di una nuova intervista tradotta?
Buona lettura


Luke Evans in Fast & Furious 6
Il grande cattivo di Furious 6 parla di acrobazie, azione e si prende le migliori auto

La carriera di Luke Evans è in crescita: dopo una serie di appariscenti ruoli di supporto e piccoli film da protagonista, Evans è il minaccioso Owen Shaw in Fast & Furious 6, come pure apparirà a fine anno nelle vesti di Bard l’arciere in Lo Hobbit: la desolazione di Smaug. Lo abbiamo raggiunto a metà riprese per scoprire la grandezza del film, e se The Rock affrontasse Smaug in combattimento…

Hai girato oggi?
Si, ho avuto letteralmente una sola parola da dire!

Meglio sia stata una buona parola allora…
In realtà “Buona” era la parola! Giornata divertente. È così che i film prendo vita, sai? Tu arrivi sul set e pensi “Oh mio Dio, tutte queste persone per solo una parola.” Ma questo è Hollywood.

Parlaci di Shaw.
È uno spaccaculi. Ha un passato militare, era nelle Forze Speciali. È un essere umano molto furbo e intelligente. Tutto ciò che fa, lo fa con precisione militare. Ha un cuore di ghiaccio. Ognuno è rimpiazzabile. Ha un agenda lo sapevi? Cioà non c’è mai stato un cattivo come lui in questi film. Il cattivo dovrebbe essere un enorme uomo dai muscoli gonfi per lo sforzo. Hanno voluto fare un cambiamento e dare al cattivo un altro aspetto. Ecco perché è così interessante. Credo.
Lui è molto manipolativo. Non pensa due volte prima di far uccidere qualcuno, fintanto che il lavoro viene fatto con precisione e secondo i suoi piani. Questo è tutto ciò che gli importa.

È un po’ James Bond?
Il film lo fa sembrare come James Bond. Viene da questo tipo di formazione. Ha il carisma ma anche la formazione militare inglese che usa per tenere in pugno gli altri. Ci sono molte grandi svolte in questo film. Hanno aggiunto molti strati alla storia, che lo fa diventare molto eccitante.

Ti ha divertito fare il cattivo?
È veramente piacevole. Ho interpretato sempre brave persone. Ho appena interpretato un eroe in Lo Hobbit, che è stato molto divertente, ma è veramente bello uscire da quegli stivali per entrare nelle scarpe di un cattivo. È ciò che volevo fare dopo Lo Hobbit, è il modo ideale di mischiare un po’ tutto. Far interessare le persone è ciò che
voglio. Non vuoi interpretare sempre gli stessi ruoli o lo stesso genere. Girare con pistole, guidando auto veloci invece di girare con arco e frecce o galoppando in un campo su uno stallone. (Ride) E uccidendo draghi.

Com’è il rapporto con lo stunt team?
in un film di questa grandezza, i reparti degli stunt sono le star base dello show. Ognuno cerca di dare il meglio di se stesso, e creare acrobazie che non sono mai state fatte prima. Ho una macchina che può ribaltare le altre. Questo è ciò che viene fuori dalla testa di Justin (Lin). È fantastico essere parte di tutto questo.

Perché Shaw è una minaccia?
Shaw è molto versatile in macchina o in altri veicoli, di cui ha una grande disponibilità. È un cattivo di successo, lui stesso è fatto di soldi. Poiché ha la migliore sorveglianza, le migliori pistole, i migliori veicoli e i migliori computer. Sa come far lavorare tutto insieme. È una minaccia per tutti questi motivi.

È giusto dire che il franchising è mutato?
Si è giusto. È non penso che ognuno di questi ragazzi abbia pensato che sia stato il caso. La strada che Justin Lin ha intrapreso si è evoluta e ha conservato l’energia e l’anima dell’originale. C’è una famiglia ora di cui le persone si preoccupano. Tutto gira sulle loro teste e aggiungendo un cattivo, che loro non hanno mai affrontato prima. Tutto lo stuff è stato lanciato con una buonissima formula. Quando ci sei dentro, senti che loro sanno esattamente cosa stanno per fare. È fighissimo.

Cosa ti è piaciuto del lavorare con il (regista) Justin (Lin)?
Justin è grandioso. Mi sono veramente divertito a lavorare con lui. E molto coinvolto nella sceneggiatura. È consapevole che ognuno pensa che questo sia un grande action movie, c’è un grana grande sceneggiatura dietro. È ben scritta, con dei personaggi brillantemente tracciati. Justin lavora molto bene sul set e continua a darti sempre nuove idee. È un film sorprendentemente intelligente. È stato portato ad un altro livello. È una storia molto ben pensata. Non è così semplice come ti aspetti. Ha molti strati e molti stravolgimenti. La prima volta che ho letto il copione, ho avuto un certo numero di pagine ed ho pensato “Whoa, non vedo l’ora che cominci.” Questo è un vantaggio in più per una sceneggiatura.

Ti sei seduto e hai visto gli altri film prima di prendere il lavoro?
Avevo visto tutti gli altri film. L’unico che non avevo visto era Tokyo Drift, ma l’ho fatto ora ovviamente. Amo il primo è molto in stile LA. E amo il cinque. Ma tutti hanno avuto dei grandi momenti. Formi una sorta di relazione nella tua testa con queste persone per anni.
Avevi mai incontrato qualcuno del cast prima?
L’unica che avevo incontrato era Michelle (Rodriguez) a una festa un paio di settimane prima. Poi è stato tutto così diretto, essere trascinato giù dagli scalini da Dweyne, spinto nel mezzo di un cerchio, circondato dall’intero team, preso a pugni in faccia da Paul e poi ho avuto un faccia a faccia con Vin. Cioè è stato come “Benvenuto nel team”. Capisci cosa intento dire? È fottutamente terrificante. È così che sono i film. Era una scena vicino la fine del sanguinoso film e io sono appena arrivato! Devi pensare a tutto quello che è già successo, ma che effettivamente non hai ancora girato. È molto strano. Molto strano.

Chi è più formidabile, The Rock o Smaug?
Bhè, uno sputa fuoco e solo Dio sa quanto è grande. Nessuno di noi sa quanto grande sta per diventare. Dovrete chiedere a me il prossimo anno quando avrò visto cosa com’è in carne e ossa.

Quale è stata la scena più difficile da girare?
La roba d’azione è tutta verso la fine. C’è un’enorme sequenza verso la fine, che continua ad andare e andare. È un inseguimento. C’è un aereo Antonov e carrarmati e macchine. L’aereo si schianta, e noi siamo dentro, c’è un combattimento – voglio dire, è pazzesco. Leggerlo sulla pagina, è solo elenchi puntati in corso per quattro pagine. Non so come di fa a riprendere la testa girando sparatorie o qualcosa di simile. C’è tanto buon materiale con cui lavorare. Non sono nemmeno sicuro di dove stiamo girando se in Tenerife o Shepperton o solo Dio sa dove.

Che cosa piace della gang di Shaw?
Siamo un gruppo eclettico. Ci sono indonesiani, americani, danesi, scozzesi… è un mix di musi duri, criminali fuori dal comune. E siamo tutti in questo team,. È grandioso quando siamo tutti insieme. Ho la migliore auto, naturalmente. Ho guidato un po’ ed è stato molto divertente essere strappato dalla Battersea Power Station alle sei del mattino. Ho chiesto se me la potevano prestare così io avrei potuto andare a casa in Galles e visitare la mia famiglia, ma non hanno voluto. È stato come “dai, il punto di fare film come questo è poter prendere le auto in prestito, no?” (Ride)Questa è un Aston Martin, vintage. Una bellissima macchina
Se volete pubblicare questa nostra intervista tradotta sul vostro sito, blog, pagina Facebook & quanto di simile, vi chiediamo gentilmente di citarci. Grazie 🙂
Traduzione a cura di Angela per il Luke Evans Addicted Italia
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...