Luke Evans intervistato da Moviefone

Traduzione dell’intervista rilasciata a Moviefone nel 2011!
Luke parlò della preparazione al ruolo di Bard e dell’atmosfera sul set di 
Lo Hobbit.

Buona lettura!

Luke Evans sta vivendo un momento epico: interpreta Aramis ne I Tre Moschettieri, Zeus nel prossimo Immortals, e a lui è stato anche assegnato il ruolo strategico di Bard l’Arciere nel film di Peter Jackson Lo Hobbit, l’eroe umano che viene in aiuto di Bilbo Baggins. Evans ha parlato con Moviefone di Immortals (intervista legata al rilascio del film nel novembre 2011) e di quanto si stia godendo il “più lungo lavoro della sua vita” in Nuova Zelanda.

Moviefone: Il tuo personaggio, Bard l’Arciere, ha un ruolo fondamentale. Ha un grande momento nel finale della storia.
Luke: C’è un momento epico lì, sì. 

Moviefone: Hai messo in pratica le tue abilità di tiro con l’arco? 

Luke: Sì, mi sono preparato per tre settimane in Nuova Zelanda con un coordinatore degli stunt, studiando la mia nuova arma. Sono passato dalle spade ne I Tre Moschettieriad un arco – un lungo arco – per Lo Hobbit, è stata una formazione molto interessante, perché ci sono tanti modi diversi di usare arco e frecce, quindi ne ho imparati parecchi per farlo sembrare realistico. 

Moviefone: Quando tornerai a lavorare al film? 

Luke: Tra tre settimane per il mio secondo blocco. Facendo una piccola pausa per le anteprime de I Tre Moschettieri e di Immortals e per parlare con voi, persone deliziose. 

Moviefone: Gli attori che hanno girato i film de Il Signore degli Anelli  avevano questo cameratismo incredibile, stai verificando lo stesso per Lo Hobbit? 

Luke: Sì. È interessante perché i ragazzi – e quando dico i ragazzi, voglio dire i nani – ci sono da febbraio, in modo che avessero già il loro “set up del team” [ambientarsi col resto del gruppo, ndt]. Ma c’è una bella energia quando si va a Wellington e si incontra tutto il team, anche Fran [Walsh] e Philippa [Boyens] e l’intera troupe. Tutti. È la qualità dei Kiwi [modo in cui vengono soprannominati i NeoZelandesi, ndt] che amo in assoluto e immediatamente, loro ti abbracciano e tu sei parte della famiglia. È qualcosa che “coinvolge” tutto il percorso e i livelli [della produzione], dai fattorini fino ai piani alti [i capi della produzione, ndt]. Tutti coloro che sono lì amano il fatto che stiano facendo qualcosa di incredibilmente speciale e mi sento molto onorato di far parte di questa famiglia. Mi sento parte di essa ora e mi mancano molto e non vedo l’ora di tornare, ad essere onesti. 

Moviefone: Quanto tempo hai per girare la tua parte? 

Luke: Sono lì fino alla metà del prossimo anno [metà 2012, riportando l’intervista ad oggi, ndt]. È il più lungo lavoro della mia vita

Moviefone: Non vediamo l’ora di vederlo.

Luke: Anch’io.

Se volete pubblicare questa nostra intervista tradotta sul vostro sito, blog, pagina Facebook & quanto di simile, vi chiediamo gentilmente di citarci. Grazie 🙂 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...